INSEGNANTI DI ADOLESCENTI

1. COMUNICAZIONE IN CLASSE

2. APPRENDIMENTO COOPERATIVO

3. IL RUOLO DEL DIRIGENTE

4. ALLEANZA SCUOLA-FAMIGLIA

5. LINK UTILI

6. CONTATTA ESPERTO

   

PROGETTI DI RICERCA

Gli insegnanti attualmente si trovano a dover gestire classi eterogenee per competenze, abilità, conoscenze e livello cognitivo. Non è quindi sempre semplice riuscire a gestire i bisogni educativi di ogni alunno della classe. Fornire differenti linee guida per individuare i bambini con tali caratteristiche potrebbe fornire alcune possibilità per meglio comprendere come gestire la classe e dare preziosi indicazioni ai genitori, per poter meglio affrontare, anche a livello famigliare, la situazione “problematica”. Spesso infatti è necessario differenziare l’attività didattica all’interno della stessa classe,  in relazione al bisogno del singolo. Le principale problematiche, in periodo adolescenziale, con cui si confronta gli insegnanti sono:

  1. Problematiche di internalizzazione (ansia, depressione)
  2. Problematiche di esternalizzazione (oppositivo-provocatorio, condotta)
  3. Disturbi pervasivi dello sviluppo
  4. Disturbi specifici dell’apprendimento
  5. Disturbi del linguaggio
  6. Plusdotazione o alto potenziale
  7. Ritardo mentale
  8. Disturbi dell’attenzione con o senza iperattività
  9. Disturbi relazionali
  10. Disturbi emotivi
  11. Comportamenti compulsivi o di dipendenza (in particolare emergono tendenzialmente dai 14 anni).

Sono stati selezionati le situazioni con maggior indice di frequenza e con cui i docenti hanno maggior probabilità di trovarsi a lavorare. In particolare sottolineiamo come i disturbi internalizzanti sono maggiormente frequenti nelle ragazze, mentre quelli esternalizzanti vengono maggiormente riconosciuti nei maschi. Spesso questa tendenza è legata anche a fattori sociali. Infine si sottolinea come siano sempre più frequenti situazioni di studenti immigrati (non parlanti Italiano) che vengono inseriti nella scuola Secondaria di Primo Grado. In queste situazioni intervengono aspetti differenti: inserimento in un sistema scolastico nuovo, differenze tra cultura di origine e cultura del paese in cui si vive, difficoltà relazionali. Infine specifichiamo come negli ultimi anni siano aumentate le situazioni di Bullismo e/o Cyberbullismo all’interno delle scuole. E’ bene specificare questi termini, aspetto che andrebbe riportato anche agli studenti, che spesso utilizzano il termine in modo inappropriato.

Piattaforma Online per Studenti, Genitori e Insegnanti